Area dell’Iseo Portuense

Il rinvenimento nel 1969 nei pressi della ‘Fossa Traiana’ di una statua in bigio antico, femminile panneggiata con un grande serpente interpretato come il ‘genio benevolo’, ha fatto pensare al riconoscimento di un complesso santuariale attribuibile ad Iside Pharia. Ad avvalorare tale ipotesi ha contribuito il ritrovamento di un’ iscrizione che cita l’iseo portuense posto a protezione dei naviganti.

La statua della dea è oggi esposta nel Museo Ostiense.

Area non accessibile.