Museo delle Navi di Fiumicino

Inaugurato nel 1979, ed oggi ancora inagibile, custodisce le chiglie di cinque delle sette navi romane che vennero ritrovate tra il 1958 e il 1965. I reperti più importanti sono: una barca da pesca con ‘vivaio’ e ben quattro relitti più grandi di tipo commerciale, da classificare come imbarcazioni per il piccolo cabotaggio ed il traffico fluviale (navis caudicariae). Nel museo si trova un’esposizione di materiali vari, trovati nell’area dell’antico bacino di Claudio, che si riferiscono al mondo delle marineria.

Il museo, attualmente chiuso al pubblico, verrà riaperto alla fruizione delle scolaresche, per visite ai cantieri di restauro.