L'archivio fotografico

Il Gabinetto Fotografico degli Scavi di Ostia venne costituito nel 1908 da Dante Vaglieri (Trieste 1865 – Ostia 1913) e dotato dell’attrezzatura completa per effettuare ad Ostia riprese in piena autonomia. Fino al 1913 vennero così scattati circa 2000 negativi in tutti i formati disponibili, in parte opera di Italo Gismondi (Roma 1887 – 1974). Queste fotografie costituiscono il supporto documentario delle relazioni che, con esemplare regolarità, Vaglieri consegnava alle Notizie degli Scavi.

L’Archivio conserva inoltre un’interessante serie di fotografie aeree degli inizi del secolo, scattate dagli operatori della Sezione Fotografica della Brigata Specialisti del Genio, con l’aiuto del pallone aerostatico o dal dirigibile. Nel maggio e nel luglio 1911 fu effettuato con il pallone il rilievo planimetrico nell’area archeologica ostiense.

Dal 1950 in poi le collezioni fotografiche hanno conosciuto un regolare incremento. Negli anni ’60 e ’70 la Soprintendente M. Floriani Squarciapino fece proseguire le campagne fotografiche di pari passo a quelle di restauro e consolidamento degli Edifici. La documentazione in b/n su pellicola e le diapositive a colori furono utilizzate nelle campagne di scavo degli ultimi ritrovamenti quale l’edificio dell’Opus Sectile di Porta Marina. Dal 2000 circa si utilizzano sistemi di fotografia digitale, si provvede al contempo alla sistemazione di tutto il materiale storico e corrente in forma digitalizzata, per una migliore disponibilità dell’utilizzo e per conservazione degli originali dopo il restauro in luoghi idonei.

L’archivio fotografico di Ostia, catalogato e disponibile per la consultazione, è stato recentemente suddiviso in due grandi partizioni cronologiche, denominate Archivio Storico (1908 – 1950) e Archivio Corrente (1950 ad oggi). Vi si conserva la documentazione relativa ad interventi di indagine, conservazione e tutela di Ostia e del territorio.

L’Archivio Fotografico è accessibile agli studiosi, studenti universitari e ricercatori di Istituti Culturali italiani e stranieri.

Si può accedere alla consultazione previa autorizzazione e su appuntamento. La richiesta deve essere inviata al Direttore del Parco Archeologico di Ostia Antica, Dott.ssa Mariarosaria Barbera al seguente indirizzo istituzionale:  pa-oant@beniculturali.it

Responsabile: Elvira Angeloni
Collaboratori: Giovanna Cilione - Stefania Falchi
Orario di apertura al pubblico: Mercoledì – Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00
Tel.: 06/56358011
E-mail: pa-oant.archiviofotografico@beniculturali.it