Apertura straordinaria dell'Insula del Soffitto Dipinto

23/08—18/10/2020

A partire dal 23 agosto 2020 e fino al 18 ottobre sarà possibile visitare l'Insula del Soffitto Dipinto, secondo le seguenti modalità:

  • tutte le domeniche dal 23 agosto al 4 ottobre dalle ore 9.00 alle 13.00
  • domenica 11 ottobre e domenica 18 ottobre dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 13.30 alle 17.30

Sono previsti ingressi contingentati, con la presenza di massimo quattro visitatori all'interno della domus; non è necessaria la prenotazione.

La visita è inclusa nel prezzo del biglietto di ingresso all'area archeologica.

 

L'Insula del Soffitto Dipinto era una abitazione a due piani, datata al regno di Adriano e appartenuta ad esponenti del ceto medio cittadino. Sulla Via delle Corporazioni si affacciavano cinque botteghe, mentre la parte est dell'insula era occupata da un appartamento (del tipo medianum), denominato la Casa del Sofitto Dipinto. L'ingresso all'abitazione costituisce una soluzione frequentemente adottata a Ostia per il ceto medio, definita ad 'atrio-corridoio'. Le stanze sono infatti collegate da un corridoio interno che riceve luce da una serie di finestre in facciata.

Le decorazioni pittoriche ad affresco, dell'età di Commodo, presentano uno schema compositivo di derivazione adrianea: lo zoccolo è decorato da una finta vegetazione; l'intera parete è attraversata da colonne ioniche scanalate, con girali d'edera intorno al fusto. L'elemento centrale della decorazione pittorica è costituito da tre pannelli dipinti, gialli ai lati e rosso il centrale, con figure dionisiache danzanti. La decorazione del soffitto è geometrica, a losanghe e a quadrati, sempre nei toni del rosso e del giallo.

Insula del Soffitto DipintoInsula del Soffitto Dipinto

Insula soffitto dipinto