"Gli approdi del mito" - teatro, incontri, musica e arte circense dal 19 maggio al 6 agosto 2023

Dal prossimo 19 maggio prende il via Gli approdi del mito, la prima edizione di un Festival che vuole valorizzare l'ecosistema naturale e storico del Parco archeologico di Ostia antica, nel sito dei Porti Imperiali di Claudio e Traiano a Fiumicino e nell’area archeologica di Ostia Antica, insignita dal Marchio Europeo del Patrimonio. Un ricco calendario di eventi tra arte, archeologia, storia e natura, senza confini tra spazio, tempo e mito.

La partecipazione agli eventi è gratuita, con ingresso ai siti archeologici a pagamento, secondo la consueta bigliettazione.

La prima parte del Festival si svolgerà presso l'area archeologica dei Porti Imperiali di Claudio e di Traiano a Fiumicino (Via Portuense, 2360). Dal 19 maggio al 30 giugno, l’Allegra Banderuola Onlus presenterà un vasto assortimento di attività: installazioni, incontri, musica, arte circense, spettacoli teatrali. Tra questi la prima nazionale di “Prometeo e il suo doppio", una proposta di Teatro Mobile con la regia di Marcello Cava e le musiche di Felice Zaccheo, e la performance site specific “Archeocirco”: sei performer si esibiscono in un percorso di acrobazie, equilibrismi, clownerie, danza, per dare vita a un circo itinerante nei diversi luoghi del parco. E ancora, incontri con Bruno Tognolini e Manlio Castagna, land art con Simone Perra, musica con Massimo Carano, Francesco Medda, Mauro Palmas, Taiko No Koe e Duo Midare e teatro con IlNaufragarmedolce e Susi Danesin.

Nella seconda parte della rassegna, il 23 luglio, il 30 luglio e il 6 agosto Coopculture, in collaborazione con il Teatro Marconi di Roma, proporrà al sorgere del sole nell’Area archeologica di Ostia Antica (Viale dei Romagnoli, 717) All'Alba finalmente l'approdo: Enea ad Ostia Antica”: non uno spettacolo all’alba, ma l’alba stessa che diventa uno spettacolo. L’idea nasce dall’esperienza  delle visite teatralizzate all’alba che CoopCulture ha lanciato nei siti archeologici della Valle dei Templi di Agrigento e del Parco archeologico di Selinunte, permettendo ad un pubblico internazionale di scoprire l’arte, l’archeologia e la cultura attraverso un linguaggio innovativo.

Qui di seguito il calendario completo.

 

Porti Imperiali di Claudio e di Traiano

venerdì 19 maggio dalle ore 10.30 alle 17.30 • installazione

TEATRO PORTO
installazione con elementi naturali

a cura di Simone Perra

Tra Natura e Arte esiste un mondo di mezzo, un mondo magico che accoglierà spettatori e spettatrici. Un’installazione con elementi naturali realizzata assieme ai ragazzi del laboratorio Transmatter della Piccola Polis di Ostia Antica. Un luogo in cui ognuno può scegliere se ascoltare, guardare, riposare all’interno di un luogo speciale dove il rispetto dell’ecosistema è un elemento fondamentale.

 

venerdì 26 maggio ore 17.30 • musica
DRUM CIRCLE

con Massimo Carrano

Una modalità rinnovata di fare musica. Un’orchestra guidata da un facilitatore che rende possibile la partecipazione a chiunque. Un insieme di individui che si fondono in un unico organismo pulsante che crea la propria musica senza spartito, senza imposizioni, con la stessa libertà di un pennello sulla tela.

 

martedì 30 maggio ore 10 e ore 11.30 • incontro
IL MORMORIO POETICO DEI MILLENNI
la poesia PER i bambini e DEI bambini, che dice il mondo
incontro con Bruno Tognolini poeta e scrittore

Un mormorio sussurra dai millenni, se si tende l’orecchio, fatto di tutte insieme le voci umane, grandi e bambine, che dall’inizio del tempo hanno scandito in rima poesie dei poeti, tiritere dei giochi, preghiere, proverbi, scongiuri e malauguri, spot pubblicitari, rap e trap e slogan degli stadi…

 

domenica 4 giugno ore 17.30 • teatro (ingresso gratuito in occasione della prima domenica del mese)

Compagnia IlNaufragarmedolce
I FILI DI PENELOPE
di e con Tiziana Scrocca

musiche dal vivo Roberto Mazzoli ,chitarra e fisarmonica

Penelope aspettando tesse un mantello di storie: l’Odissea. Tesse, inventa e racconta le storie di Ulisse, per giustificare l’Assenza, per trattenere il Tempo, per sbeffeggiare la Solitudine e per allontanare la Morte; con la sua fantasia, ogni giorno, reinventa la vita. È questa la forza di chi resiste, di chi tiene vivo il ricordo e l’amore, di chi protegge e cura la propria umanità.

 

giovedì 6 giugno ore 11.30 • incontro

IL VIAGGIO DEGLI EROI

incontro con Manlio, Castagna scrittore e regista

 

sabato 10 giugno ore 17.30 • musica
MEIGAMA
interpreti Francesco Medda e Mauro Palmas

La parola “Meigama“ definisce in Sardo una dimensione temporale, uno stato d’animo, i colori del pomeridiano in una determinata parte dell’anno, evoca il silenzio, calore e quiete. Meigama è un Progetto strumentale che fonde tradizione e contemporaneità, attraverso l’intreccio delle composizioni per liuto cantabile, mandole e violoncello di Mauro Palmas, con quelle elettroacustiche di francesco Medda.

 

sabato 17 giugno ore 17.30 • teatro

Teatro Mobile / Marcello Cava

PROMETEO E IL SUO DOPPIO

drammaturgia Pina Catanzariti
regia Marcello Cava

con Galliano Mariani e con Claudia Frisone, Raffaele Gangale, Claudio Molinari, Nicola Pecora e la partecipazione straordinaria di Evelina Meghnagi

esecuzione dal vivo dei “Canti della Terra”

musiche Felice Zaccheo

Tra Prometeo incatenato di Eschilo e Frankenstein di Mary Shelley, un progetto di viaggio e ascolto in cuffia, momento di riflessione sull’umano, l’umanità, la solitudine, la follia e il coraggio di scegliere, il folle e il mostruoso del nostro essere. In bilico tra artisti/artefici del proprio destino e dittatori impazziti dell’intera umanità, coscienti distruttori di risorse, implacabili assassini dei propri simili.

 

venerdì 23 giugno ore 17.30 • teatro ragazzi
RACCONTI ANIMATI

di e con Susi Danesin

Susi Danesin porta il pubblico a viaggiare in posti fantastici, a ridere di personaggi buffi e strampalati e a sognare di possibili mondi, attraverso la letteratura per ragazzi. Verranno proposte letture di albi illustrati, narrazioni di storie appartenenti a diverse tradizioni popolari.

 

sabato 24 giugno ore 17.30 • musica
TAIKO NO KOE - La voce del tamburo
e DUO MIDARE

L’energia parte trapassa e ritorna, in un circuito continuo, perché come dice il maestro Kurumaya Masaaki, la pelle del tamburo è uno specchio che riflette ciò che si fa; quindi, se si suona con il cuore (kokoro) si trasmettono e si ricevono emozioni, facendo vibrare l’anima di chi ascolta. Una performance di tamburi giapponesi taiko uniti agli strumenti a corde e a fiato come il Koto e lo Shakuhachi di Duo Midare.

 

venerdì 30 giugno ore 17.30 • teatro circo
ARCHEOCIRCO

performance site specific

con Guglielmo Bartoli, Duo Flosh, Andrea Farnetani, Mariateresa Pastore, Andrea Papa

Sei performer si esibiscono in un percorso di acrobazie, equilibrismi, clownerie, danza, per dare vita a un circo itinerante nei diversi luoghi del parco. Gli interpreti, di respiro internazionale, mettono in scena piece di diversa matrice disciplinare, adattandosi alle specificità del luogo e nell’ottica di valorizzare il paesaggio archeologico e ambientale. Lo spettacolo è site specific.

 

 

Area archeologica di Ostia antica

23 luglio, 30 luglio e 6 agosto dalle ore 5.00 alle ore 7.30

 

All'Alba finalmente l'approdo: Enea ad Ostia Antica . Il percorso poetico tratto dal mito dell’eroe troiano sarà articolato in brevissime azioni sceniche di forte impatto narrativo che intervengono durante le visite guidate contribuendo con la fascinazione del mito antico e la potenza evocativa di un linguaggio moderno a coinvolgere il pubblico in un’esperienza emozionante e totalizzante. Protagonista Enea, il suo viaggio, il suo esodo da una terra in fiamme e in guerra verso la ricerca di un futuro migliore, di una terra promessa. Dal mito di Enea vengono rievocati i passaggi più evocativi e legati ad alcune delle aree interessate dalla visita: la Necropoli Ostiense, il Tempio di Augusto, la Domus di Amore e Psiche, il Piazzale delle Corporazioni. In un excursus fortemente emotivo si assiste alla catabasi di Enea nel regno degli Inferi, agli incontri con Didone, con il padre Anchise, alla rievocazione della notte in cui tutto ebbe fine, sino allo sbarco dell’eroe sulle coste laziali e alla celebrazione della progenie romana. L’evento si conclude all’alba nella suggestiva area del Teatro dove spazio e tempo possono dilatarsi eterni nella rappresentazione tra storia e mito.

 

INFO + 390639967950 Coopculture

Porti Imperiali di Claudio e di Traiano
Via Portuense, 2360 - Fiumicino (RM)

Area archeologica di Ostia Antica
Viale dei Romagnoli, 717 - Roma

EVENTI GRATUITI
ingresso ai siti archeologici a pagamento

Approdi del mito 2023