Ostia antica nella Lingua dei Segni

16/12/2018

Il Parco lavora ad una visita in autonomia per tutti i sordi. 

Un progetto del Gruppo SILIS e di ENS con il Parco Archeologico

Il palmo aperto, l’indice puntato verso di sé, la mano di taglio, cinque dita raggruppate... Danzano con foga le mani di Maria Beatrice D’Aversa, presidente del Gruppo SILIS, il Gruppo che promuove la Lingua dei Segni in Italia. Manifesta tutto il desiderio dei sordi di visitare gli scavi di Ostia Antica in piena autosufficienza. è questa la formula chiave: accedere in autonomia, quando se ne ha voglia. Senza attendere una sporadica ricorrenza speciale o trovare un gruppo che condivida i costi per una guida e per un interprete in lingua dei segni. Basterà un tablet con la video-visita guidata e un interprete LIS in sovraimpressione.

locandina lis ostia antica

La realizzazione di una video-guida nelle tre più diffuse lingue dei segni è uno dei punti della Convenzione Quadro stipulata tra il Gruppo SILIS e il Parco archeologico di Ostia antica. Che fissa un traguardo, il miglioramento dell’accoglienza nei confronti della comunità sorda, sessantamila persone solo in Italia, tremila a Roma. Tra le azioni in programma spicca la formazione del personale del Parco: le prime barriere da abbattere sono quelle delle relazioni personali e un individuo formato a riconoscere e ad affrontare la disabilità uditiva renderà più gradevole l’accesso e la visita della città romana più grande tra quelle conservate nel bacino del Mediterraneo.

Veterana dell’accessibilità, il direttore di Ostia Antica, Mariarosaria Barbera aprì il Colosseo e le eccezionali collezioni del museo di Palazzo Massimo alla Lingua dei Segni già nel 2012. Scontato il suo impegno per trasferire le buone pratiche sul Litorale romano: “ci siamo divisi i compiti, noi metteremo i contenuti e le immagini, il Gruppo SILIS si occuperà di renderli accessibili in Lingua dei segni – l’italiana (LIS), l’americana (ASL) e la francese (LSF), perché la maggior parte dei nostri visitatori viene dall’estero. Abbiamo coinvolto anche l’ENS (Ente nazionale sordi) per una supervisione tecnico-scientifica e per distribuire nel modo più largo possibile i materiali e le informazioni utili alla comunità sorda. La video-guida in ciascuna delle tre lingue, cui si aggiungono i sottotitoli, sarà disponibile gratuitamente sulle nostre pagine web per chi vorrà scaricarla sul proprio dispositivo e varcare la soglia di Ostia Antica. Per chi non avesse un tablet o non lo volesse portare con sé, ne avremo più di uno in dotazione in biglietteria. Siamo grati per la collaborazione con SILIS e ENS, che hanno in serbo anche un corso per il personale del Parco, non solo quello di accoglienza e vigilanza, per considerare le esigenze dei sordi e imparare le regole dell’etichetta silenziosa”.

Il 16 dicembre la prima visita guidata in Lingua dei Segni

In vista del corso e della video-guida, i tre partner offriranno visite guidate e segnate, con un calendario che sarà pubblicato sulle rispettive pagine web e facebook. Il primo appuntamento, un meraviglioso giro dei principali monumenti di Ostia romana, è previsto per domenica 16 dicembre alle 11.00 e coinvolgerà gratuitamente 25 visitatori sordi (con prenotazioni indirizzate a segreteria@grupposilis.it entro giovedì 13 dicembre).

Il secondo appuntamento si svolgerà invece domenica 5 maggio 2019 dalle 10.30 all'area archeologica dei porti di Claudio e di Traiano (prenotazioni a segreteria@grupposilis.it entro il 30 aprile).

LIS